Palinuro

Palinuro

Le cose da fare - generale
Mappa non disponibile

Indirizzo






Palinuro

Il territorio si presenta come un immenso arco di roccia frastagliato che si protende nel mare e funge da protezione e porto naturale per i naviganti. Visitare Palinuro non significa però solo mare e divertimento estivo nelle numerose strutture ricettive e turistiche locali. Lo straordinario fascino si ritrova anche nell’origine di questo luogo che deve il suo nome a un personaggio mitico, Palinuro, nocchiero di Enea che si innamora di una splendida fanciulla e segue la sua immagine in fondo alle scogliere del Capo, mentre il dio del sonno lo fa addormentare e lo getta nelle limpidissime acque del mare dove perde la vita.

Oggi, visitare Palinuro significa apprezzare un centro che affida le sue risorse essenzialmente al turismo, sostenuto da un clima mite che permette di usufruire del mare per dieci mesi l’anno e una splendida natura incontaminata. Accanto alle tradizionali strutture turistiche alberghiere, il territorio è stato capace di ospitare forme ricettive come camping e agriturismi. In particolare, gli ultimi sono molto diffusi e permettono di far conoscere appieno l’ospitalità dei paesi del Cilento, e di gustare i naturali prodotti tipici del Cilento che sono alla base della salutare dieta mediterranea. Da non perdere la famosa spiaggia delle saline e la suggestiva Grotta Azzurra di Palinuro.

Il nostro piccolo viaggio alla ricerca dell’amore si conclude nelle fitte distese di macchia mediterranea che circondano la cittadina. Lì crescono selvatici e rigogliosi cespugli di mirto, erica e ginestra, ma anche una piccola rarità: la piccola e delicata “Primula Palinuri” che nasce solo in questa zona. Insomma, chi ha amato queste terre vi è rimasto imprigionato come in un incantesimo secolare e ha profuso la dolcezza e il dolore del suo sentimento nel mare, nelle insenature, nel cibo, nella vegetazione: recarsi a Palinuro significa sicuramente respirare sentimento a pieni polmoni.

Prossimi Eventi

RegionePalinuro
Obbligo di Visto

Visa non necessario per i cittadini dell'Unione Europea.

Lingue ParlateItaliano
Valuta UtilizzataEuro (€)
Area (km2)7,692,024 km2

Sports & natura

Non possono mancare le visite alle maggiori attrazioni: ce n’è davvero per tutti i gusti… Sia per gli amanti del trekking che dell’archeologia. In primis, è doveroso menzionare il bellissimo e maestoso Faro di Palinuro della stazione meteorologica, alto ben 70 metri, che sorge sulla Punta del Telegrafo. Non a caso è il secondo faro più alto di tutta Italia, la cui luce riesce a raggiungere persino i territori dell’entroterra siciliano. La fatica di giungere in vetta è di gran lunga ripagata e compensata dalla vista panoramica e mozzafiato su Capo Palinuro..

Sulla collina sorge invece il castello di Molpa, costruito nell’anno 1500 ed intorno al quale aleggia una misteriosa leggenda, secondo la quale il fantasma di Donna Isabella si aggira ancora tra le pareti del rudere. Una lunga passeggiata, tra le bellezze naturali, che vi porterà nei meandri del mistero e del fascino leggendario del sito. Nel cuore di Palinuro, troviamo un vero e proprio simbolo del 1700: la fontana di forma rettangolare, sui cui pilastri vi sono incise le immagini di tralci di vite, che simboleggiano il grande valore che gli abitanti attribuivano ai loro orti, che coltivavano con estrema cura.

Palinuro è pur sempre sinonimo di mare: spiagge incantevoli e mare cristallino. Non si possono dunque non menzionare le splendide grotte: prima tra tutte la Grotta Azzurra, simbolo indiscusso di Capo Palinuro, a cui seguono la Grotta delle Ossa, di età primitiva, la Grotta dei Monaci, il cui nome deriva da un gruppo di monaci che erano soliti riunirsi in preghiera nei meandri del sito. Ancora, la Cala Fetente, dal curioso nome, caratterizzata dalle sorgenti di acqua sulfurea ed infine la Grotta del Sangue e la Grotta D’Argento, di cui la prima presenta le pareti rocciose dal caratteristico color rosso a causa dell’ossido. La seconda viene così chiamata per la caratteristica presenza del zolfo sul fondo. Chi più ne ha più ne metta!.

Sports & natura immagine

Info vita notturna

I giovani amano andare in vacanza a Palinuro. Questa piccola località in provincia di Salerno, così come tutto il litorale che va da Ascea a Marina di Camerota, è sempre affollata da ragazzi più o meno giovani in cerca di divertimento. E i locali per la movida notturna non mancano..

Per soddisfare la voglia di divertimento dei numerosi giovani che affollano la costiera cilentana, ci sono numerose discoteche e altri locali notturni a Palinuro e dintorni. Sempre molto affollati, da giugno a settembre.. Babylon American Bar - Discoteca le Dune - Playa el Flamingo

Ecco i migliori: Il Sesto senso per serate lounge, Le Dune per ballare in spiaggia, Discoteca La Suerte ambiente caldo, Playa el Flamingo locale latino americano..

Immagine vita notturna

Cultura e storia info

la bella Palinuro, frazione di Centola, in provincia di Salerno, che si estende sulla penisola del promontorio di Capo Palinuro. Chi di voi non ha mai pensato di trascorrere qualche giorno tra gli scenari di questa meraviglia? Persino il sommo poeta Virgilio, nella sua celeberrima opera, l’ “Eneide”, si è ispirato a questa bellissima terra per dar vita alla triste storia del nocchiero di Enea, Palinuro, a cui dedica parte del Libro V, in cui ne descriverne le amare vicende. Morì, dopo una brusca ed irreversibile caduta in mare, ucciso spietatamente dai barbari, autoctoni del luogo. Tra l’altro, vi è anche una pizza nel cuore della località, dedicata al poeta: l’omonima piazza Virgilio, nella quale sorge la Chiesa di Santa Maria di Loreto, dove tra l’altro si dice che sia apparsa l’ombra della Madonna qualche anno fa. Sarà vero?.

Grazie agli scavi ed ai sopralluoghi effettuati nella zona San Paolo, negli anni ’50, oggi sappiamo che Palinuro è un’antica necropoli, le cui origini risalgono al VI secolo e che si estendeva intorno alla collina della Molpa: ciò è attestato dal ritrovamento di una moneta in argento, che su uno dei lati presenta la scritta “PAL-MOL” – Pal sta per Palinuro e Mol per Molpa – e dall’altro l’immagine di un cinghiale..

Fu colonizzata dai fondatori di Elea-Velia. Data di fondamentale importanza fu l’11 giugno dell’anno 1464, nella quale ci fu una scorribanda dei Saraceni, durante cui subì un duro saccheggio in seguito al quale le vittime sopravvissute si rifugiarono nelle zone limitrofe, fondando tra l’altro l’odierna Centola. Influenze normanne, bizantine e persino spagnole caratterizzano la storia di Palinuro, fino ai moti cilentiani dell’anno 1828.

Immagine cultura e storia

Purtroppo non ci sono sistemazioni in questa località al momento.

Purtroppo non ci sono offerte tour in questa località al momento.

Costa Crociere

Costa Crociere

Scegli Costa Crociere per la tua vacanza in famiglia o con amici! Costa Crociere propone una vasta g + Info
Ford Mustang

Ford Mustang

Prezzo al giorno 200
Tipo di autoLusso
Max persone5
Numero di porte5
Età minima conducente21
TrasmissioneManuale
Aria condizionata?Si
Chilometraggio illimitato?Si