Please Wait

Please Wait

Welcome To DWT Listing Theme

Marina di Camerota

Marina di Camerota

Marina di Camerota è situata sulla costa del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Dista 33 Km dall’antica città greca di Velia i cui scavi si trovano presso Ascea Marina e dista 77 Km dai Templi ben conservati di Paestum.

Dista circa 71 km da Agropoli, circa 21 Km dal paese di Pisciotta che dall’alto di una collina domina il litorale, dista circa 52 Km dalla rinomata località balneare di Acciaroli e circa 78 Km dal cristallino mare di Castellabate.

A soli 10 Km da Marina di Camerota si possono visitare le splendide grotte di capo Palinuro, a circa 35 Km c’è Sapri , importante località turistica del Golfo di Policastro, divenuta famosa per la sfortunata spedizione di Pisacane e a 154 Km c’è Salerno, capoluogo della provincia. I famosissimi scavi di Pompei distano 191 Km e la Costiera Amalfitana dista circa 167 Km.

A soli 10 Km da Marina di Camerota si possono visitare le splendide grotte di capo Palinuro, a circa 35 Km c’è Sapri , importante località turistica del Golfo di Policastro, divenuta famosa per la sfortunata spedizione di Pisacane e a 154 Km c’è Salerno, capoluogo della provincia.. 

Marina di Camerota – come un inno innocuo, polifonico e dolce, cosi l’incanto che la natura ha donato a questa costa di Marina di Camerota, scuote i nostri cuori. Queste rocce e queste spiaggette dai colori smaglianti, sono tutte cosi come alle origini.

La mano sconvoltrice dell’uomo, una volta tanto, non ha operato nell’azione devastatrice. Qui appaghiamo tutti i nostri sensi, ci ristoriamo in questi luoghi che sono l’orgoglio ed il vanto del territorio camerotano! Siamo sulla motobarca e salpiamo verso oriente. Marina di Camerota resta, come sempre, illuminata da un raggio di sole. Marina di Camerota, è una apprezzata località balneare, frazione di Camerota, un pittoresco comune del Cilento.

Spiaggia la Calanca: incastonata tra due piccoli promontori rocciosi, è la spiaggia col fondale più basso, perfetta per i bambini. Dalla spiaggia della Calanca inoltre si vede l’isola di Marina di Camerota. Si trova praticamente a 5 minuti a piedi dal centro storico. – Spiaggia di Marina delle Barche: anche questa di sabbia finissima a 10 minuti a piedi dal centro storico. – Spiaggia di Lentiscelle: a 1 km circa dal paese. La spiaggia è costituita da piccoli sassi e ciottoli. – Spiaggia del Mingardo: serie di spiagge lunga circa 7 km. Si trova fuori dal centro abitato, lungo la strada che collega Marina di Camerota a Palinuro.
Prevalentemente di sabbia finissima, è rinomata per la profondità dei fondali, ideali per chi ama nuotare. In una di queste spiagge, un po’ più appartata e nascosta tra gli scogli, viene praticato il naturismo.
  • Marina di Camerota, con il suo caratteristico porticciolo turistico, il suggestivo borgo marinaro sorto ai piedi della montagna, il suo mare cristallino di un blu intenso e la sua costa frastagliata e ricca di cavità naturali tutte da scoprire e d’ammirare, è stata da molti definita la Perla del Cilento. La leggenda narra che Palinuro, il nocchiero di Enea, innamorato non corrisposto di Kamaraton, una fanciulla bella come una dea ma dal cuore di pietra, inseguì l’immagine di Kamaraton nel fondo del mare. La fanciulla in seguito fu tramutata da Venere in roccia, la roccia su cui ora sorge Camerota.
  • Marina di Camerota è la frazione camerotana più popolosa, con circa 3.500 abitanti. Situata ad 8 km da Palinuro, è una località balneare piuttosto rinomata, in più occasioni premiata anche col riconoscimento detto “Bandiera Blu“. La fascia costiera comunale si estende dalla “Grotta del Ciclope” ( non lontana da Palinuro ) a Porto Infreschi, ai confini con San Giovanni a Piro.
  • La frazione è inoltre dotata di un porto, piuttosto frequentato da pescherecci ed aliscafi, in continua evoluzione strutturale nonché uno dei più grandi nel Cilento e nella provincia di Salerno. Fra i vari punti d’interesse turistico vi sono delle grotte paleontologiche ed un piccolo museo (ospitato in una di esse) che ospita una goletta, il “Leone di Caprera“.

Translate »